I NOSTRI LABORATORI

LABORATORIO CHIMICO MERCEOLOGICO

LABORATORIO PROVE SUI MATERIALI DA COSTRUZIONE
aggregati
calcestruzzi
cementi
laterizi
acciai
bitumi
conglomerati bituminosi
diagnostica strutturale
moduli di richiesta prove


SALA PANEL


home | laboratori | laboratorio prove sui materiali da costruzione





Con l'istituzione della Sezione "Prove sui materiali da costruzione" il LACHIMER dal 2005 si è dotato di un laboratorio conforme  in termini di strutture, attrezzature, dotazioni, organico, iter amministrativo e procedure di prova - alle disposizioni della Circolare Ministeriale n. 346/STC del 14.12.1999 - Legge 5 novembre 1971 n. 1086, art. 20 - "Concessione ai laboratori per prove sui materiali da costruzione". Tale struttura opera infatti nel campo delle prove per la caratterizzazione meccanica dei materiali da costruzione e degli elementi strutturali oggetto della suddetta Circolare dal 01 aprile 2005, data di inizio del periodo propedeutico alla presentazione dell istanza per ottenere il riconoscimento quale Laboratorio autorizzato da parte del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti.

A seguito del prescritto periodo propedeutico, con Decreto del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti del 19/01/2009 e successivo rinnovo del 31/08/2015, il LACHIMER è stato autorizzato ad eseguire prove sui materiali da costruzione ai sensi dell'art. 20 della Legge n.1086 del 5 novembre 1971 e ad emettere i relativi certificati; l'attività del laboratorio, ai fini della legge suddetta, è servizio di pubblica utilità.

vedi scheda sul sito del Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici

Il LACHIMER può pertanto emettere certificazioni ufficiali relative all'esecuzione di prove sui materiali, disciplinate dalla L.1086/71, per il controllo dei requisiti richiesti dalla normativa tecnica per la sicurezza delle costruzioni. In particolare l autorizzazione riguarda l effettuazione e la certificazione di prove relative a leganti idraulici, calcestruzzi, laterizi ed acciai. In dettaglio le prove per le quali è richiesta la certificazione ufficiale comprendono: 1 - Leganti idraulici: prove fisiche - prova di indeformabilita' - prova di presa - determinazione della finezza di macinazione - Prove di resistenza meccanica: - resistenza su malta plastica. 2 - Calcestruzzi: misure fisiche: - peso dell'unita' di volume - coefficiente di dilatazione lineare - prova di Abrahms - prove di resistenza meccanica: rottura a compressione di cubi o cilindri - rottura a flessione - rottura per trazione indiretta (prova brasiliana) - rottura per trazione diretta - prove e misure speciali: modulo di elasticita' normale a compressione - diagramma di deformazione - ritiro - prove su inerti per calcestruzzo: peso dell'unita' di volume - analisi granulometrica per via secca - durezza Mohs 3 - Laterizi: resistenza a compressione in direzione dei fori - resistenza a compressione trasversale ai fori - resistenza a trazione per flessione - modulo di elasticita' - determinazione della percentuale di foratura ed area media della sezione di un foro - coefficiente di dilatazione lineare - prova di punzonamento - prova di dilatazione per umidita'. 4 - Acciai: prove di trazione: su spezzoni di tondo liscio, con determinazione dell'area della sezione, dei carichi di snervamento e rottura, dell'allungamento percentuale a rottura - idem come sopra per barre ad aderenza migliorata - idem come sopra per reti e tralicci elettrosaldati - idem come sopra su provini ricavati da profilati e lamiere- su fili da precompresso, con determinazione: dell'area della sezione - dei limiti 0,1 % e 0,2 % - dell'allungamento percentuale a rottura - su trefoli da precompresso, con determinazione: dell'area della sezione, del limite 1 %, del carico di rottura - altre prove meccaniche: piegamento a 180 a freddo - piegamento a 90 con raddrizzamento dopo riscaldamento - resistenza al distacco per reti e tralicci elettrosaldati - prove e misure speciali: modulo di elasticita' normale - diagramma di deformazione - numero di piegamenti alterni a rottura - resilienza di Charpy a temperatura ambiente - resilienza di Charpy a freddo. I certificati di prova rilasciati dal Lachimer potranno pertanto essere allegati alla relazione a strutture ultimate redatta dal Direttore dei Lavori ai sensi dell art.6 della Legge 1086/71.

In particolare, vengono eseguite le seguenti prove:

AGGREGATI
prove geometriche, fisiche e chimiche in conformità alle normative europee di prodotto per la marcatura CE degli aggregati lapidei (UNI EN 12620, UNI EN 13043, UNI EN 13139, UNI EN 13242, UNI EN 13055-1, UNI EN 13450, UNI EN 13383-1).

CALCESTRUZZI
prove fisiche, prove di resistenza meccanica, modulo di elasticità e ritiro

CEMENTI
prove fisiche e di resistenza meccanica

LATERIZI
prove di resistenza meccanica, modulo di elasticità, prove di punzonamento e di dilatazione

ACCIAI
prove di trazione e piegamento, prove di resilienza e modulo di elasticità

BITUMI
determinazione del punto di rammollimento, del punto di rottura FRAASS e prove di penetrazione

CONGLOMERATI BITUMINOSI
prova Marshall, prova di trazione indiretta, percentuale di bitume e dei vuoti residui, resistenza per attrito radente con SKID-TESTER.